Scopri Otranto

“Galeoni di Mercanzia non potevano essere, chiara fu subito la forma delle vele e a poco a poco, in vetta ai cavalloni, la mezzaluna stessa degli scafi: erano Galee Turche, nel mezzo del Canale d’Otranto”
L’Ora di Tutti, di Maria Corti

Molto tempo è passato da quel giorno, ma oggi come allora, passeggiando tra le viuzze del borgo antico, si trovano ancora le palle di pietra sulle soglie delle abitazioni, le mura possenti entro le quali si rifugiarono gli Otrantini sono ancora li, possenti ad abbracciare questa perla in uno dei mari più azzurri d’Italia.

Scopri Otranto

La Basilica
di Santa Maria dell’Annunziata

Oggi, nella Cattedrale di Santa Maria dell’Annunziata, troviamo le reliquie degli 800 Martiri Otrantini che rifiutarono la conversione e la sottomissione. Incantevole il Mosaico Pavimentale realizzato tra il 1163 e il 1165 da un gruppo di artisti guidati dal monaco Basiliano Pantaleone del monastero di San Nicola di Casole.
Le icone rappresentanti scene dall’Antico Testamento e l’Albero della vita ripercorrono l’esperienza umana dal peccato originale alla salvezza…

Scopri Otranto

Il Castello Aragonese

Il Castello di Otranto, Baluardo difensivo della città vecchia, ricostruito più volte a causa dei ripetuti attacchi, diede il nome al primo romanzo gotico della storia “The Castle of Otranto” di Horace Walpole del 1764. Oggi ospita mostre di importanza internazionale ed eventi in una location veramente unica.

Scopri Otranto

Il Faro della Palascìa

Il Capo d’Otranto o Punta Palascìa è il punto più orientale d’Italia. Oggi una coppia di ingegneri, Elisa ed Alessandro, ha ricevuto “in adozione”, questa storica lanterna risalente al 1867, impegnandosi a farne il palcoscenico di piccoli eventi e attività in grado di valorizzarlo.

Salendo i 138 gradini è possibile estendere lo sguardo tra l’Albania e La Grecia nelle giornate in cui la Tramontana regala uno spettacolo senza fiato.

Scopri Otranto

Ex Cava di Bauxite

L’effetto è forte, i colori sono quelli di un Salento “Marziano”, una landa deserta, la terra di un bruno rosso acceso, al centro un laghetto verde smeraldo e tutto intorno poca vegetazione che in ogni periodo dell’anno assume sfumature dal giallo dell’erba secca al verde rigoglioso con l’immancabile macchia mediterranea…

Una Tappa obbligata per chi viene a Otranto e magari riesce a cogliere uno dei suggestivi concerti all’alba a Baia dell’Orte, forse la più bella del Salento.

Scopri Otranto

Spiaggia Atlantis

Spiaggia di sabbia fine, in una delle più suggestive insenature naturali della città di Otranto, a soli 1,5 km dall’albergo.

Solo per i nostri ospiti
Ombrellone, due lettini e due teli mare
Euro 16,00 Maggio, Giugno, Settembre, Ottobre
Euro 22,00 Luglio
Euro 25,00 Agosto